HomeCOLLABORAZIONITEATROCONTINUO

Teatrocontinuo

TEATROCONTINUO nasce nel 1975, e da allora prosegue ininterrottamente sino ad oggi la sua attività, nella sede di Padova. Il gruppo si forma come risposta alle esigenze artistiche di persone già operanti da anni nel teatro; la sua collocazione ideale e la sua direzione di lavoro sono precise sin dall'atto di fondazione: Teatrocontinuo nasce come Teatro di Ricerca, il che significa che possiede e privilegia il laboratorio; un luogo protetto dove l'attore può conoscere e sviluppare la sua umanità più profonda per poter proporre il suo essere uomo e artista agli altri.

   

Sul piano teorico e culturale, i primissimi punti di riferimento sono i "Padri Fondatori" della prima metà del secolo: da Stanislavskij a Vachtangov, da Appia a Mejerchol'd, da Copeau a Eizenstein, da Brecht ad Artaud; inoltre la propria attività di laboratorio viene fortemente influenzata dal primo incontro con Jerzi Grotowski in Polonia.

In questa direzione, il 1981 rappresenta un anno fondamentale nella vita di Teatrocontinuo. In quell'anno, infatti, Nin Scolari partecipa ai lavori dell'International School of Theatre Anthropology (ISTA) di Volterra, diretta da Eugenio Barba, dove viene a contatto diretto con il sapere teorico e pratico di grandi Maestri del Teatro Orientale (Kosuke Nomura, Sanjukta Panigrahi, Katzuco Azuma) e Occidentale (Barba stesso, Grotowski, Decroux...).

A partire dagli incontri di Volterra, le direzioni di lavoro si precisano, identificando la propria specifica nozione di "Ricerca" nei punti essenziali di:

Creare un luogo di lavoro, quasi un'isola dove un gruppo di persone possa continuare a formare e trasformare la propria poetica teatrale, privilegiando sempre e in maniera assoluta il lavoro interno di sala, ritenendo il processo artistico più importante dello spettacolo finito, che non va esibito ma deve esprimersi da sé nella coscienza dello spettatore.Mantenere la struttura della rappresentazione come evento di interazione tra questo microcosmo di artisti e lo spettatore.Sostenere il valore delle forme narrative e gestuali come linguaggi possibili della comunicazione tra gli esseri.

Accanto alla produzione di spettacoli, circuitati in Italia ed in Europa, prendono corpo esperienze pedagogiche come quella condotta per tre mesi in Somalia nel 1984, e soprattutto la ULYSSES scuola di Teatro, che fonda nel 1988.

Tra il 1990 e il 1994 Teatrocontinuo, oltre alla sua attività produttiva e pedagogica, ha organizzato Rassegne nazionali ed internazionali nella propria sede ed in collaborazione con gli Enti Pubblici.
Tra gli altri, sono stati ospiti di Teatrocontinuo:

Julian Beck (Living Theatre),Eugenio Barba (Odin Teatret),Katzuko Azuma (Giappone),Grenland Friteater (Norvegia),Toni Cots (Odin Teatret),Ingemar Lindh (Svezia),Akademia Ruchu (Polonia),Sanjukta Panigrahi (India),Kudamaloor Karunakaran Nair (India).

Ha poi organizzato un Meeting Europeo delle Scuole di Teatro, una Tavola Rotonda sul "Significato Teatrale della parola Ricerca" (con Fabrizio Cruciani, Luigi Allegri, Cristina Valenti e Paolo Puppa) e un Convegno sulla "Tradizione e continuità della ricerca".
Ha collaborato col Teatro Potlach di Fara Sabina (RI) alla formazione del Percorso Teatrale sul tema delle "Città Invisibili" di Italo Calvino e ha ospitato il Progetto Teatrale "La costruzione della forma" dell'Università del Teatro Eurasiano diretta da Eugenio Barba.

Il 1994 segna un'altra svolta fondamentale per Teatrocontinuo. Il progetto teatrale "Sacro e Profano" (viaggio teatrale tra ville e castelli medievali) è infatti la prima indagine sui castelli delle colline adiacenti a Padova. Questa esperienza da l'avvio a una necessità interna di portare il teatro nei luoghi monumentali delle piccole città, dei centri storici.

Questa idea è tuttora viva sia nel Veneto sia in Campania e Basilicata con il progetto "IL VIAGGIO".
E' del 1995 il primo incontro con le aree archeologiche della Magna Grecia come Elea-Velia (SA) e Rossano di Vaglio(PZ) dove tutt'oggi sviluppa gran parte della programmazione creando degli eventi-spettacolo che rientrano nel progetto "I LUOGHI DEL MITO".


TEATROCONTINUO p.s.c.
Vicolo Pontecorvo 1/a 35100 Padova (Tel. e fax 049-650294)
www.teatrocontinuo.it   -    E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.